Saba gastronomic contest, pronti a partire?

 
Siamo arrivati a 20 Food Blogger, a breve un aggiornamento

Si è da poco concluso l'anniversario del 150° dell'Unità d'Italia: una ricorrenza storica importante, che è stata spunto di tante iniziative, ma se dovessimo dire quali sono i prodotti gastronomici che da nord a sud dello stivale possono unire le varie cucine regionali, voi quali individuereste?
Nella mia esperienza sul "campo" a stretto contatto con i consumatori, un'idea in tal senso me la sono fatta...

Uno degli scopi della gastronomia è quello di poter conservare prodotti stagionali altrimenti deperibili; fra questi c'è sicuramente il mosto dell'uva che se in passato non veniva trasformato in vino, non aveva alcuna possibilità di conservazione.
Fin dall'epoca rinascimentale è testimoniata la produzione di "mosto cotto", una sorta di sciroppo di colore bruno, a causa della percentuale di caramello che si forma durante la cottura, che di solito avveniva in paioli di rame e a fuoco diretto.
La produzione di "mosto cotto" è legata indissolubilmente alla tradizione popolare, dalla quale ha addirittura tratto storie e romanzi, come nel caso de "La neve nel bicchiere" di Nerino Rossi, reso celebre dall'omonimo film di Florestano Vancini. 

Chiamatelo "mosto cotto", "saba", "sapa", "vin cotto", ma sempre dello stesso prodotto stiamo parlando, e la sua produzione è ancora attiva in quasi tutte le regioni italiane, sebbene contestualizzata nell'ambito domestico e nel periodo invernale.
Per tradizione con questo sciroppo si producono dolci molto ghiotti, dai "sabadoni" emiliani, alle "cartellate" pugliesi, ai “mustaccioli” siciliani, ma ci siamo sempre chiesti se questo prodotto antico potesse essere utilizzato nella cucina di oggi in chiave moderna.
Essendo la nostra Azienda molto vicina ai prodotti della nostra terra, abbiamo quindi pensato di istituire il:

1° "Saba gastronomic contest"

Il concorso, riservato ai food blogger, è organizzato dall’Azienda Vitivinicola Mariotti in collaborazione con il Consorzio "Il Gusto di Ferrara"
Ecco il regolamento:
- Il concorso è riservato a 20 food blogger che riceveranno un campione di 100 ml di "La Saba", il mosto cotto dell'Azienda Vitivinicola Mariotti
- La partecipazione è gratuita; ai concorrenti si richiede di realizzare una ricetta che abbia fra gli ingredienti principali "La Saba". 

I partecipanti, che devono avere un blog aggiornato almeno settimanalmente, dovranno seguire la tempistica sotto elencata che prevede la realizzazione di un primo post in cui si testimonierà la propria partecipazione al concorso con esplicito riferimento al presente articolo (link a Percorsi Di Vino e Ma che ti sei Mangiato) e agli organizzatori (Azienda Vitivinicola Mariotti in collaborazione con il Consorzio "Il Gusto di Ferrara"). Successivamente è prevista la redazione di un post nel quale verrà presentata la ricetta, mediante tutti i contenuti multimediali che i concorrenti vorranno utilizzare. 

Lo svolgimento prevede la seguente tempistica:

Dal 6 al 19 febbraio: ricevimento iscrizioni e realizzazione del post di lancio da parte dei concorrenti. Per iscriversi mandare una mail a: info@percorsidivino.com con nome, cognome e Blog.

Dal 20 al 29 febbraio: invio dei campioni

Dal 1 al 31 marzo: realizzazione della ricetta e redazione del post di presentazione della stessa

Dal 1 al 15 aprile: valutazione dei post e riunione della Giuria la cui composizione verrà comunicata entro il 19 febbraio

Dal 16 al 30 aprile: comunicazione del vincitore e invio dei premi:
- Premi: è previsto un unico premio per il vincitore consistente in una cesta di prodotti tipici ferraresi offerta dal Consorzio "Il Gusto di Ferrara", partner dell'iniziativa, e materiale promozionale e turistico della Provincia di Ferrara.

Ai partecipanti, inoltre, verrà inviato un banner che testimonierà la loro partecipazione (di cui uno finale personalizzato per il vincitore) e che, a discrezione degli stessi, potrà essere pubblicato sul proprio blog.

Il materiale prodotto sarà a completa disposizione degli Organizzatori, che si riservano di poterlo utilizzare per altre iniziative future.

Il giudizio della Giuria è insindacabile.

I concorrenti, all'atto dell'iscrizione, accettano nella sua totalità il presente regolamento.

10 commenti:

Rinaldo ha detto...

Nelle Marche la Sapa ha riconoscimento di prodotto agroalimentare tradizionale regionale. Era d'uso tra l'altro, utilizzarla come condimento sulla polenta. http://avvinatorebloggato.blogspot.com/2009/08/la-sapa.html

Daniela @Senza_Panna ha detto...

ti ho scritto!!!!!

Blog&Wine ha detto...

Grazie Rinaldo, vado subito a leggere il tuo post... anche in Emilia Romagna è nell'elenoco dei prodotti tradizionali. Qualche anno fa in Romagna si era provato l'iter per l'IGP ma non è andato a buon fine... a questo proposito, invito i consumatori a leggere attentamente le etichette, perchè a volte nella gdo il prodotto si trova, ma di solito è quello industriale, non concentrato a sufficienza e quindi addizionato di solfiti...
Ciao Daniela, come va? Ovviamente aspettiamo la tua ricetta... ;-)
A presto

Mirco

Barbara ha detto...

bellissima iniziativa! partecipero` sicuramente :)

Patty ha detto...

Che peccato, sono arrivata troppo tardi. Avrei voluto tanto partecipare.....Sob, Pat
andantecongusto.blogspot.com

caris ha detto...

ecco il post ragazzi http://www.cookingplanner.it/2012/03/creme-bruleee-al-mosto-cotto/

a presto!!!

v@le ha detto...

Peccato non averlo trovato prima..la saba a casa mia è di tradizione e sul mio blog ho postato almeno 3 ricette con la saba..
non sono piu in tempo vero?
grazie
vale

Daniela @Senza_Panna ha detto...

metto il link alla ricetta anche qui

http://senzapanna.blogspot.com/2012/03/un-salmone-quasi-teriyaki.html

Gioppa ha detto...

Ciao come promesso ecco la mia ricetta...http://oliodoliva.blogspot.com/2012/03/involtini-di-pollo-al-vincotto.html

Stefania ha detto...

Ecco la mia ricetta :)) http://ilmiociboperlanima.blogspot.it/2012/03/carpaccio-di-spada-con-mela-verde-saba.html