Il prezzo del vino è stato fissato. Vi piace la politica di Oddbins?


Vi ricordate il post in cui raccontavo della catena di enoteche Oddbins che aveva creato un panel di degustazione in base al quale i consumatori fissavo il prezzo del vino in base alla qualità percepita?

I risultati di quell'esperimento sono appena usciti sul sito internet dell'enoteca che ha così dichiarato i prezzi di vendita (Customer Recommended Prices) dei seguenti vini: 

Vina Leyda Sauvignon Blanc 2010, Cile CRP £8.00 

A leggere le considerazioni postume si nota un certo dispiacere da parte Di Oddbins per un pubblico che, secondo loro, non ha apprezzato come avrebbe dovuto questo Sauvignon del Nuovo Mondo che "might remind one of a classic French white like a Reuilly". Probabile un incidente diplomatico tra i due Stati.

Fonte: wineanorak.com

Little Yerring Chardonnay 2009, Yarra Valley, Australia CRP £8.50

Si parla di un vino che, al contrario del precedente, ha ricevuto valutazioni sorprendenti rispetto alle previsioni, soprattutto perchè, scrive Oddbins, lo chardonnay è un'uva demonizzata. Anche in questo caso si parla di uno charme che ricalca la Cote d'Or anche se poi la ricchezza di frutta, mai segnata troppo dal rovere, lo riporta verso latitudini più lontane. L'importante è ammetterlo.


Valgrays Garnacha 2010, Spain CRP £8.5 

Secondo gli organizzatori questo vino ha messo d'accordo un pò tutto il panel di degustazione.Il vino, continuano, si abbina a moltissimi piatti ed è il sogno di ogni sommelier. Sempre secondo il sito internet rappresenta la massima espressione della zona di origine ed è un rosso che può essere comparato solo con i grandi vini del Sud Europa. Vabbè, se lo dite voi....


Posta un commento