L'asta del vino di Madoff


Vi ricordate di Bernard Madoff?


Questo "simpatico" personaggio è l'ex presidente della borsa Nasdaq che, qualche anno fa, ha architettato una delle più grandi frodi finanziarie di tutti i tempi causando ammanchi stimata tra i 23 e i 65 miliardi di dollari.

Bene, per cercare di far recuperare qualcosa ai suoi clienti, si è tenuta a New York un'asta on line dove sono state vendute le bottiglie di pregio della collezione privata dell'imprenditore ora in carcere.

In vendita c'erano etichette come Chateau Petrus 1975, 12 bottiglie di Chateau Mouton Rothschild 1996, sei bottiglie di Tignanello Antinori 1997, sei bottiglie di Chateau Beychevelle 1990, una bottiglia Chateau Cheval Blanc 1964 ma anche alcune bottiglie di Cinzano perché, chiaramente, si è deciso di mettere all'incanto tutti i vini della sua cantina di Palm Beach.
Fonte: http://money.cnn.com
L'asta, secondo quanto riportanto dalla Cnn, è stato un sucesso visto che il ricavato complessivo è stato circa il doppio dei 21.000 dollari stiamati.
Il lotto che ha fruttato maggiormente era composto da 12 bottiglie di Chateau Mouton-Rothschild del 1996, vendute per 6.800 dollari.
Il ricavato dell’asta andrà al fondo per le vittime delle frodi architettate da Madoff; per la stessa causa il mese prossimo saranno messi all’asta tutti i beni rimasti nella casa di Palm Beach. 

Fonti: Cnn e Ticinonline
Posta un commento