Slow Wine 2013 - Il nebbiolo del freddo: Nord Piemonte, Valtellina e Valle d'Aosta

Nord Piemonte

Non si tratta più di una scoperta e di un fenomeno nuovo. Questa parte di Piemonte è ormai sulla bocca di tanti appassionati da diverso tempo. Slow Wine, fin dal suo esordio tre anni fa ha cercato di raccontare questo territorio dalle enormi potenzialità ma dai numeri ancora molto piccoli. Un tempo le tre denominazioni principali: Gattinara, Boca e Ghemme, potevano contare su un numero di ettari vitati davvero impressionanti. Ora la superficie a nebbiolo è davvero esigua, ma finalmente questa terribile emorragia è terminata. Ora stanno nascendo anche nuove cantine e registriamo anche un positivo ricambio generazionale. Le Chiocciole di questo territorio sono tutte confermate: Antichi Vigneti di Cantalupo, Bianchi e Le Piane.

Vini Slow

Boca 2008 - Antico Borgo dei Cavalli-Sergio Barbaglia
Carema Etichetta Bianca 2008 - Ferrando
Gattinara 2008 - Antoniolo
Gattinara 2008 - Travaglini
Coste delle Sesia Nebbiolo 2010 - Franchino

Per la prima volta su Slow Wine la cantina Antico Borgo dei Cavalli raggiunge un nostro riconoscimento e questo non può che riempirci di gioia per la serietà e la dedizione dimostrata da Sergio e sa sua figlia Silvia. Su livelli altissimi anche il Carema di Ferrando, una denominazione che ha bisogno di grande attenzione da parte nostra vista la fragilità del suo sistema viticolo. Antoniolo propone come sempre una batteria di altissimo livello e abbiamo deciso di premiare il suo "base" perché è talmente buono da assurgere a emblema di tutta la denominazione. Discorso analogo per Travaglini che con il suo "base" dal prezzo molto competitivo ha confezionato un'etichetta dalle qualità organolettiche di rara complessità. Infine, Franchino ci ha stupito con un Nebbiolo dal prezzo imbattibile e dalla bontà unica (qui siamo abbondantemente sotto i 10 euro in enoteca e ancor meno se acquistate da lui).

Grandi Vini

Boca 2008 - Le Piane
Gattinara Valferana 2005 - Nervi
Ghemme Signore di Bayard 2005 - Antichi Vigneti di Cantalupo

Un trittico di etichette e di produttori che non ha certo bisogno di grandi presentazioni. Possiamo semplicemente dire che queste bottiglie potevano tutte, per aderenza territoriale e attenzione al sistema di coltivazione, ben figurare anche nell'elenco precedente, sono Grandi Vini più che altro per ragioni di prezzo leggermente superiore.

Vino Quotidiano


Carema 2008 - Produttori Nebbiolo di Carema

Questa cooperativa sociale ci regala da sempre vini dal forte carattere territoriale, il più delle volte e prezzi davvero bassi. Non fa eccezione questo splendido Carema del 2008.

Valtellina

Terroir impervio, estremo, terrazzato e dal grandissimo fascino paesaggistico. Questa in parole povere la Valtellina. Anche nel caso di questa particolare zona, Slow Wine, fin dal suo esordio, ha cercato di riservarle un trattamento di favore, cercando di esaltare le sue peculiarità e recensendo un gran numero di aziende rispetto al loro peso rispetto all'enologia nazionale. L'affresco che ne esce è quello di un territorio vitale, dove realtà storiche ben si integrano con cantine giovani che stanno facendo parlare di sé grazie a vini puliti e ottima coerenza, un nome su tutti: i Dirupi. Le due Chiocciole sono confermate: Ar.Pe.Pe e Fay, che mantengono una costanza qualitativa e una coerenza nella gestione vitivinicola impeccabile.

Vini Slow

Valtellina Sup. Ris. 2009 - Dirupi
Valtellina Sup. Sassella Sassi Solivi 2009 - Cooperativa Triasso e Sassella
Valtellina Sup. Sassella Ultimi Raggi 2005 - Ar.Pe.Pe.

Tre vini molto differenti, ma che hanno una fortissima corrispondenza territoriale. Una vera novità è il Valtellina della Cooperativa Triasso, dal costo decisamente contenuto e dalle qualità organolettiche intriganti. Ar.Pe.Pe. ci regala come è ormai consuetudine un vino cristallino e dallo slancio gustativo entusiasmante.

Grande Vino

Sfursat di Valtellina Fruttaio Ca' Rizzieri 2008 - Rainoldi

Rainoldi ha un timbro molto preciso che ci piace assai: privilegia la pulizia, l'eleganza e la bevibilità.

Vino Quotidiano


Rosso di Valtellina Santa Rita 2011 - Mamete Prevostini

Prevostini ci regala un vino semplice, ma per nulla banale che esalta le caratteristiche di grande beva del nebbiolo.

Valle d'Aosta

Donnas è un piccolo paesino alle porte della Valle d'Aosta. Le sue vigne totalmente terrazzate guardano quelle di Carema, che per pochi chilometri rientra nel Piemonte. Qui opera la Cooperativa Sociale di Donnas, che con serietà continua a produrre vini dall'impronta tradizionale cercando di tutelare l'importante patrimonio vitato di questo piccolo paesino. Il problema di questo territorio, come per la doc Carema, è il ricambio generazionale e l'abbandono dei terrazzamenti. Qui come in Piemonte si realizzano vini all'apparenza semplici, ma dalla facilità di beva impressionante, grazie a tannini misurati e a un'alcolicità sempre molto sotto controllo. I profumi poi sono sensazionali e esaltano al meglio la florealità di questo gigante dell'enologia che è il vitigno nebbiolo. Quest'anno manca l'acuto a Donnas, ma la batteria che ci è stata presentata è come sempre su lati livelli, offerta tra l'altro a prezzi decisamente convenienti.

Posta un commento