In preparazione per Rosso Cesanese 2011


Oggi sono invitato alla seconda edizione di Rosso Cesanese, manifestazione durante la quale verrà presentata la nuova annata del Cesanese del Piglio Docg. Anche il Lazio ha la sua Anteprima!


Questo il comunicato stampa:

Sul palcoscenico delle eccellenze laziali il Cesanese del Piglio DOCG, torna protagonista ad Anagni dal 1 al 4 aprile della manifestazione “Rosso Cesanese”, quest’anno alla sua seconda edizione, nata dal partenariato instaurato tra Aspin, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Frosinone,  l’Associazione per la Gestione della  Strada del Vino Cesanese, il Comune di Anagni e il Consorzio di  Tutela del Vino Cesanese del Piglio.
Il cuore propulsore dell’iniziativa sarà la presentazione in Anteprima della DOCG Cesanese del Piglio 2009, nelle tipologie Base e Superiore, e della Riserva DOCG 2008. A cornice dell’evento sono previste iniziative di non minore importanza e livello per il territorio che compongono lo sfaccettato programma della II edizione di Rosso Cesanese. Novità assoluta di questa edizione è il Salone dell’Olio extravergine d’oliva Ciociaro, a testimonianza di un comparto agricolo e produttivo che negli ultimi anni sta ottenendo rilevanti risultati qualitativi e un crescente successo anche a livello internazionale. Un’iniziativa, quella di Rosso Cesanese, che coinvolgerà   i visitatori in tutti i “sensi” cominciando dalla vista, a cui non potrà sfuggire il Rosso di cui si vestirà il borgo di Anagni, con stendardi e festoni, e un “red carpet” che guiderà l’olfatto e stimolerà la gola dei visitatori nel percorso dell’artigianato alimentare e dei prodotti agricoli che si snoderà nei palazzi storci di Anagni.  Un programma in cui la storia e la cultura del territorio ciociaro saranno “tangibili” nel Mercato dell’Antiquariato e nella Mostra degli abiti medievali. Tutte le iniziative si svolgeranno dalla mattina alla sera nelle giornate di sabato 2 e domenica 3 aprile. Il venerdì 1 e il lunedì 4 aprile saranno riservati agli operatori.

In particolare venerdì 1 aprile la giornata è dedicata all’incontro tra i produttori e importatori del nord Europa a cura di ASPIN (Agenzia Speciale Internazionalizzazione della Camera di Commercio). Il Presidente Stefano Venditti, così descrive l’importante contributo di ASPIN: “A tutt’oggi, il nostro territorio vanta l’unica DOCG rossa della Regione Lazio. Un vino unico in tutta Italia che, grazie agli sforzi dei produttori locali, ha ottenuto numerosi riconoscimenti a livello nazionale e internazionale. È nostro compito promuovere questa eccellenza aiutandola a ricoprire il ruolo che le spetta, al pari dei vitigni cha appartengono al gotha della produzione nazionale. Aspin, nell’ambito di “Rosso Cesanese”, è investita del compito di organizzare un incoming di buyer provenienti da ben tre Paesi, Belgio, Danimarca e Norvegia: si coinvolgeranno in questo modo le regioni del nord Europa più attente alle eccellenze vitivinicole italiane. Infatti, è di strategica importanza introdursi in questi mercati caratterizzati da dimensioni adeguate alle capacità produttive delle nostre cantine e da un’ottima propensione di spesa nei confronti di prodotti di alta qualità. Sono convinto che sia arrivato il momento da parte delle aziende vitivinicole della provincia di Frosinone di fare un passo avanti nell’approccio al mercato europeo e internazionale. Forti di un prodotto che ben rappresenta il gusto per la vita e le qualità del nostro territorio, bisogna continuare ad aprirsi ai consumatori esteri sempre pronti ad accogliere nuove proposte legate a specificità geografiche e a tradizioni affascinanti e secolari”.

Restando nel merito delle giornate “riservate”, lunedì 4 saranno ospiti della manifestazione i ristoranti e le enoteche di Roma, Frosinone e rispettive provincie, in un momento esclusivamente a loro dedicato, promosso dal Consorzio di Tutela Cesanese del Piglio, impegnato in un’azione di sensibilizzazione al consumo e la vendita del Cesanese del Piglio in primis sul suo territorio di produzione, così come avviene in rinomati territori vitivinicoli nazionali, dove ogni singolo operatore è il primo promotore e consumatore quotidiano delle produzioni locali.
L’importanza dell’evento è sottolineata dalla presenza entusiasta dell’intero comparto produttivo che sarà ospitato al Palazzo Comunale di Anagni nella Sala della Ragione dove si allestirà l’ufficiale presentazione al pubblico, ai giornalisti e agli operatori delle Anteprime DOCG delle aziende vitivinicole e delle cantine del Cesanese del Piglio: Antiche cantina Mario Terenzi; Bosco Castello; Cantina Martini; Cantina Sociale del Piglio; Casale della Ioria; Casale Verde Luna; Coletti Conti, Corte dei Papi; Agricola EMME-Vigneti Massimi Berucci; La Visciola; Agricola Macciocca; Manfredi Opificio; Marcella Giuliani; Petrucca & Vela; Pileum; Rapillo; Giovanni Terenzi; Terre del Cesanese; Vigne Sugamele.  I produttori presenteranno, oltre alle “nuove” DOCG 2009 – base e superiore – e Riserva 2008, le loro produzioni al completo.
Le Anteprime Cesanese del Piglio DOCG saranno coordinate dalla delegazione A.I.S. di Frosinone, con il patrocinio del Comune di Anagni, promotore principale della manifestazione “Rosso Cesanese” nella sua città. “Questa edizione di Rosso Cesanese sarà ancora più importante e valida di quella dell'anno scorso – ci racconta Giuseppe Viti, assessore alle attività produttive e valorizzazione dei prodotti tipici - perché abbiamo realizzato un programma che, articolato in quattro giorni, farà diventare Anagni, assieme ai comuni di Acuto, Paliano, Piglio e Serrone, capitale del vino; testimonianza tangibile è data dalla presenza e dalla partecipazione del Ministero delle politiche agricole, per tramite l'Inran (Istituto nazionale di ricerca per gli alimenti e la nutrizione), e della Regione Lazio con la partecipazione della governatrice Renata Polverini, dell'Assessore regionale alle politiche agricole, dell'Assessore regionale alle attività produttive, dell'Assessore regionale al turismo, del Commissario dell'Arsial, del Presidente della provincia di Frosinone, dell'Assessore provinciale all'agricoltura, dell'Assessore provinciale al turismo, e di tante altre autorevoli personalità del settore, per cui posso ben dire che gli sforzi e i sacrifici fatti saranno ripagati ampiamente dal successo e dal ritorno d'immagine che questo evento produrrà.”.
La manifestazione “Rosso Cesanese” ha l'obiettivo di investire sui punti di forza del territorio affinché si attui un programma d’itinerari turistici, che spaziano dall'enogastronomia locale alla visita dei luoghi d’interesse storico e culturale sulla Strada del Vino Cesanese incoraggiando la cooperazione tra i vari operatori economici e seguendo le regole della buona accoglienza. Il Presidente Pierluca Proietti, a tal proposito presenterà durante la conferenza di apertura della manifestazione, venerdì 1 aprile alle ore 11.30, la pianificazione del primo percorso stanziale con un bus turistico “vestito” di rosso cesanese che accompagnerà i  futuri turisti ogni giorno dell’anno sull’itinerario della Strada del Vino Cesanese.
Posta un commento