Aruba va a fuoco e la Rete va giù!


Molti siti ospitati dall’hosting Aruba sono irraggiungibili, dalle 4 di questa mattina, da tutti gli utenti del World Wide Web. Secondo quanto è stato diffuso su Internet, la motivazione è un principio d’incendio che ha coinvolto la web farm della società, situata nella ridente cittadina toscana di Arezzo. Secondo gli esperti nel settore dell’Information Technology, questo sarebbe il più importante down che la rete Internet italiana abbia mai registrato. Chiaramente gli utenti trovano forti difficoltà anche a comunicare con il servizio clienti.


Tutti i servizi offerti dalla società di hosting italiana, come web space, redirect o posta elettronica, sono inutilizzabili al momento. Su blog e social network è possibile leggere le proteste degli utenti, ma l’azienda è attualmente impegnata al ripristino dei servizi, al quale seguirà una comunicazione ufficiale per tutti i suoi utenti.

Attraverso il proprio profilo Twitter, l’azienda ha spiegato che i server, e quindi i dati in essi contenuti, non hanno subito alcun danno:
A seguito del principio di incendio sulle batterie degli UPS, confermiamo che le macchine server e le sale dati non hanno subito alcun danno.
a questo è seguito un secondo messaggio per tranquillizzare gli utenti:
si sta procedendo con la rimozione della polvere prodotta dalla combustione. A seguire verranno effettuati gli interventi di ripristino.
E’ necessario attendere le relative verifiche, poiché un’accensione dei server e delle altre unità senza un preventivo controllo, potrebbe causare nuovi incendi. Naturalmente l’azienda italiana per la registrazione domini si scusa per l’inconveniente.

Fonte: http://www.trackback.it
Posta un commento