Lo Champagne Armand de Brignac torna a far parlare di sè


Si è fatto conoscere dal grande pubblico qualche anno fa grazie a Jay-Z che gli ha fatto una gran bella pubblicità all'interno del video "Show Me What You Got".


Era il 2006 e il noto rapper aveva appena rotto il suo sodalizio con Louis Roederer (ed il Cristal) dopo aver ritenuto razzista un'intervista di Frédéric Rouzaud, direttore della storica Maison, che sulla pagine del settimanale "The Economist" aveva espresso la sua opinione sul binomio champagne/cultura hip-hop tanto di moda a quei tempi.
Dopo quasi cinque anni il nome Armand de Brignac torna di nuovo sulle cronache dei principali wine blog non tanto per la sua comprovata bontà, tutta da decifrare, quanto per l'ennesimo evento mondano a cui il marchio francese si è legato. 

A Las Vegas, in occasione della festa di Capodanno del campione UFC dei pesi massimi Cain Ramirez Velasquez, è stata infatti venduta, per la cifra record di 100.000 dollari, una bottiglia da 30 litri (36 Kg di peso) del famigerato Brut Gold Armand de Brignac. 


Il Brut Gold pare sia la colonna portante della casa vinicola francese. Nato per l'inaugurazione della casa di moda Andrè Courrègues, il Brut Gold è una bottiglia rivestita da una lamina dorata, decorata con quattro etichette di peltro che vengono attaccate a mano sulla superficie, poi avvolta in un vellutato cuscinetto con il simbolo dell'Armand de Brignac. Il Brut contiene una miscela multi-vendemmia composta per il 33% da Chardonnay, 33% da Pinot Nero e 33% da Pinot Meunier.

Ah, per chi ama i concorsi, la rivista “Fine Champagne” ha recentemente eletto il Brut Gold  il migliore champagne del mondo, tra una selezione di oltre 1000 case vinicole.

Beaufort, dove sei? Mi manchi!!!

Posta un commento