Decanter un corno!!

Sembra un gioco di parole ma non lo è. 

La Riedel, una delle aziende più importanti al mondo per la produzione di cristalleria per vino, infatti ha inventato l'ennesima diavoleria arrivando a produrre Horn, il primo e, speriamo, unico decanter musicale della storia.

No, non avete capito male perchè, dalla descrizione che riportano anche sul sito ufficiale, Horn oltre a migliorare l'ossigenazione del vino è in grado, e da qui il nome, di riprodurre anche il suono del tradizionale corno....

Vado avanti? Ok, me lo avete chiesto voi!

Totalmente in cristallo, Horn è prodotto artigianalmente da tre maestri vetrai che, soffiando a bocca, creano un’apertura su ciascuna estremità: solo la più larga serve effettivamente al passaggio del vino, dalla bottiglia al decanter prima, dal decanter al bicchiere successivamente. L'apertura più piccola, invece, serve a comporre melodie...


"Signori, sto versando il Biondi Santi Riserva 1955!!!"

Muuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu ♪♫♩♫♭♪♯♬♮♫♩♫♭♪♯♬♮♬♪♫

Dalla Riedel ci fanno sapere che il decanter si ispira al simbolo per eccellenza del sistema postale austriaco. Nell’Europa del XVIII e del XIX secolo, i postini, che si spostavano su carri trainati da cavalli, annunciavano il loro arrivo proprio con il corno. Anche insigni musicisti dell’epoca, come Wolfgang Amadeus Mozart (nato nel 1756, anno della fondazione della prima vetreria Riedel), integrarono l’uso di questo strumento nelle loro composizioni.

E che c'entra col vino? Boh!

"Postinoooooooooo, è arrivato il Frascati!!"

Muuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu ♪♫♩♫♭♪♯♬♮♫♩♫♭♪♯♬♮♬♪♫

Foto: Winenews.it

Ah, se volete sapere come funziona basta guardare questo video. Se proprio ci tenete....

Posta un commento