Con Slow Food festeggiamo il Terra Madre Day

Le comunità di tutto il mondo si preparano a celebrare il cibo locale e sostenibile il prossimo 10 dicembre con il primo Terra Madre Day, indetto da Slow Food. Questa giornata fitta di iniziative sarà una delle più grandi celebrazioni collettive della diversità alimentare, con oltre 800 eventi organizzati in 100 paesi in ogni angolo del mondo per difendere, apprezzare e promuovere i cibi dei piccoli agricoltori e produttori.

Slow Food ha scelto di festeggiare i suoi primi vent'anni con il Terra Madre Day per sottolineare l'importanza del mangiare locale e per sostenere il diritto di tutte le comunità ad ottenere e mantenere l'accesso ad un cibo buono, pulito e giusto, la biodiversità agricola e alimentare, la produzione alimentare su piccola scala, la sovranità alimentare, la salvaguardia delle lingue, delle culture e dei saperi tradizionali e una produzione alimentare ecologicamente responsabile e un commercio equo e sostenibile.

Le celebrazioni si svolgeranno presso fattorie, case, ristoranti, scuole e comunità, in aree urbane e rurali; ognuna sarà diversa dalle altre, a riflettere l'unicità del carattere e della cultura alimentare locali. Spazieranno da una manifestazione contro il cibo industriale a Dakha, in Bangladesh ad una riunione di agricoltori per fondare una banca dei semi in Kenya; da una cena sotto un elefante nel museo di storia naturale di Tolosa in Francia, ad una serie di iniziative nelle scuole dei paesi della regione montuosa dell'Azerbaijan; da un pranzo collettivo di quartiere a Seattle, USA, ad un Mad-Hatter’s Teaparty [“tè del Cappellaio Matto”] nel sud del Nuovo Zelanda.

Il Terra Madre Day riunisce queste centinaia di eventi in tutto mondo in un importante momento simbolico, incoraggiando il lavoro svolto a livello locale per costruire un sistema alimentare sostenibile e mostrando la diversità delle comunità che compongono questa rete globale che lotta per un futuro alimentare migliore.

In particolare, questa sera a Roma presso la Taberna Recina (zona S.Giovanni) terrò una bellissima cena dove tutte le pietanze delle tradizione romana verranno sapientemente abbianate al vino di un grandissimo produttore locale di cesanese, Anton Maria Coletti Conti.
Per informazioni e prenotazioni contattate direttamente il locale al seguente numero: 06-7000413.

Inoltre, sempre a Roma, sabato 12 Dicembre a Piazza Farnese ci sarà una bellissima iniziativa chiamata "La campagna arriva in città", evento imperdibile dove troverete tutti i presidi Slow Food del Lazio e tutta una serie di laboratori interessanti come quello sulla ricotta.



Per conoscere gli eventi in programma in tutto il mondo per la Giornata di Terra Madre, visitate la mappa mondiale sul sito: http://www.slowfood.com/terramadreday
Posta un commento