Trilussa e il vino: matrimonio d'amore

Qualche tempo fa, girovagando sul web, mi sono imbattuto in una serie di poesie del celebre poeta romano tra cui la magnifica "Er vino bono" che si trova nella raccolta "La sincerità e altre fiabe nove e antiche" del 1943 di Trilussa, ovvero Carlo Alberto Salustri (Roma, 26 ottobre 1871 – 21 dicembre 1950).Stavolta nessuna degustazione, nessuna notizia sul mondo del vino, Percorsi Di Vino vi augura buon fine settimana in poesia:



ER VINO BONO

Mentre bevo mezzo litro
de Frascati abboccatello,
guardo er muro der tinello
co’ le macchie de salnitro.

Guardo e penso quant’è buffa
certe vorte la natura
che combina una figura
cor salnitro e co’ la muffa.

Scopro infatti in una macchia
una specie d’animale:
pare un’aquila reale
co’ la coda de cornacchia.

La c’è un orso, qui c’è un gallo,
lupi, pecore, montoni,
e su un mucchio de cannoni
passa un diavolo a cavallo.

Ma ner fonno s’intrevede
una donna ne la posa
de chi aspetta quarche cosa
da l’Amore e da la Fede…

Bevo er vino e guardo er muro
con un bon presentimento;
sarò sbronzo, ma me sento
più tranquillo e più sicuro.
Posta un commento