I vini della Turchia. Quarta parte: le principali uve

KALECIK KARASI (Pronuncia: Kah-le-djic-car-ah-ser)

ORIGINI: Anatolia Centro Settentrionale (Ankara/Kalecik). Kalecik Karasi significa il nero dal piccolo castello. Kalecik è una piccola cittadina (65 km a nord-est di Ankara) nell’Anatolia Centrale con il suo castello. La varietà Kalecik Karasi è coltivata principalmente nella valle del fiume Kizilirmak. L’uva Kalecik Karasi produce un vino di colore rosa rossa essicata, con un bouquet di dolci allo zucchero/dolcetti bolliti, abbastanza tipica di questa varietà. I migliori esempi hanno un bouquet vibrante, fruttato, di frutti rossi. Al palato, il vino è di corpo medio, basso di tannino; fresco e vivace, con una frizzante acidità. Nei climi più caldi, l’alcol può raggiungere livelli alti, rendendo il vino pesante.

ACINO: L’uva Kalecik Karasi ha acini di colore blu-nero, di media dimensione, rotondi con bucce spesse. Ha grappoli di media dimensione, conici, compatti. Maturazione: si vendemmia intorno alla seconda metà di settembre.

AROMA: Bacche rosse, ciliegia, fragola, lampone, zucchero filato, pirazina, selvaggina o stalla.

ABBINAMENTI CIBO & VINO: Pizza, carne con salsa di pomodoro, cotoletta grigliata, pasta con salsa di pomodoro.

Kalecik-Karasi

OKUZGOZU (Pronuncia: Oh-cooz-goe-zue)

ORIGINI: Anatolia Centro Orientale (Elazig). Nativa dell’Anatolia Orientale, Okuzgozuprende il nome dal fatto che ha acini larghi e neri, che ricordano un occhio di bue. Al palato è di corpo medio, produce vini rotondi, fruttati, con un po’ di tannino ed un’acidità piuttosto vivace. Il livello alcolico è normalmente tra il 12,5% e il 13,5%. Okuzgozu è un vino alto in acidità, da medio a basso in contenuto alcolico e il suo corpo medio offre un delicato bouquet. Ha aromi di frutta e fiori, rende i vini leggeri e facili da bere. Grazie alla sua acidità, può invecchiare bene. L’uva Okuzgozu è di solito mescolata con la varietà Bogazkere.

ACINO: Okuzgozu ha acini larghi, rotondi, neri e polposi, con molti. Maturazione:l’uva ha un lungo ciclo vegetativo e matura la seconda metà di settembre.

AROMA: Lampone, amarena, menta, cioccolato, eucalipto, ciliegia aspra, melograno, prugnamatura, marmellata di ciliegia, chiodo di garofano e cardamomo.

ABBINAMENTI CIBO & VINO: Cibi in casseruola, kebap, cibi affumicati, melanzane, Hünkar begendi (significa il sultano lo ha amato alla domanda della ricetta), carni rosse alla griglia.

Okuzgozu

BOGAZKERE (Pronuncia: Bow-aahz keh-reh)

ORIGINI: Anatolia del Sud Est (Diyarbakir). Bogazkere significa fuoco alla gola. L’uva Bogazkere ha una densità molto alta di tannino con acidità media. I vini prodotti da quest’uva sono di colore scuro, di corpo pieno, denso di tannino, con il risalto di un aroma complesso. I vini prodotti con uva Bogazkere trovano un equilibro quando invecchiano. 

ACINO: Acini di colore blu scuro / nero, di piccola e media dimensione, con bucce spesse.

AROMA: Amarena, lampone, mora, mora selvatica, pepe, chiodi di garofano, eucalipto, tabacco, cuoio, bosco di pini, cioccolato nero, liquirizia.

ABBINAMENTI CIBO & VINO: Spezie, piatti con sugo di carne, kebap e barbecue, tandir (carne d’agnello arrostita lentamente), formaggi molto saporiti.

Bogazkere


Posta un commento