Rivoluzione alla Guida Vini d'Italia de L'Espresso: entrano Paolini e Grignaffini ed escono Rizzari e Gentili

Luciano Pignataro stamattina esce con una notizia che forse era nell'aria tra gli addetti al settore: Rizzari, Gentili e tutto lo staff (Pardini, Falcone, Gravina, Zanichelli, etc..) che per anni hanno garantito alla Guida Vini d'Italia de l'Espresso di essere un punto di riferimento per tutta una grande fetta di appassionati di vino stufi di una certa omologazione "garantita" dalle altre guide del settore.


I motivi, sempre secondo Pignataro, sono strettamente legati alle vendite della guida che non è mai decollata grazie a scelte editoriali troppo alternative e settoriali che, in fin dei conti, tiravano fuori molti Signori del Vino.

Il responsabile delle guide Espresso Enzo Vizzari confermando le voci aggiunge questo: “Più che un avvicendamento si tratta di qualcosa di completamente nuovo che presenteremo ufficialmente a breve. Si tratta di un nuovo prodotto editoriale, non sarà più una guida e si chiamerà, appunto, I Vini dell’Espresso”.

Ovviamente, da parte mia, grande solidarietà a tutti coloro che sono usciti da questo ambizioso progetto ora nelle mani di Paolini e Grignaffini ai quali va il mio più grande in bocca al lupo per una sfida che spero non prenda la strada imboccata da tante altre guide concorrenti.

Dirò di più: riallacciandomi a quanto scritto anche dall'IGP Carlo Macchi, spero proprio che Rizzari, Gentili, Gravina e tutti gli altri stiano già pensando a qualcosa di diverso perchè, come tutti sappiamo, la vera sfida oggi è proporsi sul web con progetti seri e, soprattutto, onesti intellettualmente. Fateci un pensiero, ragazzi!

Posta un commento