I vini piceni si promuovono eleggendo mister pecorino e miss passerina....


Ho un'altra idea di come promuovere i vini italiani o, meglio, se fossi il responsabile del marketing del Consorzio Vini Picenos cercherei di creare eventi di maggior buon gusto. Già, perchè dopo aver partecipato ad eventi come 'Fritto Misto all'italiana' e 'Notte del Toro Bianco' l'associazione comprendente 38 cantine marchigiane ne ha escogitata un altra per fare pubblicità al territorio: creare il grande concorso Mister Pecorino e Miss Passerina 2011.


Si legge sul sito internet quanto segue: Il Pecorino è un vino sorprendente, coinvolgente, che sa stupire per la sua eleganza e per la capacità di far fronte alle più diverse situazioni (culinarie si intende!). Il Passerina invece è un vino più delicato, femminile,  fiorito e fruttato, giovane e piacevole. Se ti sei riconosciuto o riconosciuta in una di queste due descrizioni, iscriviti al concorso indetto dal consorzio Picenos per diventare anche tu Mister Pecorino o Miss Passerina. Sono ammessi al concorso candidati di sesso maschile e femminile di età compresa tra i 18 e i 31 anni, con cittadinanza italiana. Tra quanti invieranno la loro richiesta di partecipazione, la giuria del consorzio sceglierà a giudizio insindacabile quanti verranno ammessi alla semifinale, che si terrà il 27 luglio prossimo al ristorante Cobà di Porto San Giorgio, mentre la finalissima avrà luogo il 23 agosto allo chalet Bagni Andrea di San Benedetto del Tronto. I vincitori del concorso verranno ammessi di diritto alla partecipazione per il titolo di Miss Gran Prix e di Mister Italia e riceveranno in premio in premio una fornitura di vini Pecorino e Passerina pari al loro peso (1kg=1 bottiglia)


Ogni coppia di ragazzi in gara, che indosseranno abiti realizzati dai ''Sarti Piceni', rappresenterà una Passerina e un Pecorino abbinati a una delle aziende aderenti al Consorzio e sfileranno portando in mano una bottiglia di vino Passerina e Pecorino. “Il ragazzo Mister Pecorino e la ragazza Miss Passerina - hanno commentato il presidente di Picenos Massimiliano Bartolomei e Angela Velenosi titolare dell'omonima Cantina aderente al Consorzio - rappresenteranno il nostro brand nelle varie manifestazioni in cui parteciperemo come Consorzio, sia in Italia che all'estero, e saranno ambasciatori della nostra cultura e del nostro senso di ospitalità. Saper accogliere il turista facendogli assaporare i valori del nostro territorio. In questo modo, dunque, si coniuga l'aspetto estetico con quello di natura gastronomica”.

Vorrei organizzare Mister Cacchione Lazio 2012. Qualcuno è interessato?




Posta un commento