Cari produttori di vino, per favore, controllate la vostra posta elettronica


Buongiorno, sono Andrea Petrini, wine blogger di Percorsi Di Vino (http://percorsidivino.blogspot.com).
Il prossimo 16 Luglio sono in Trentino e vorrei passare da voi per redigere un articolo sulla vostra azienda. In particolar modo
mi piacerebbe visitare i vigneti e la cantina per predisporre un quadro a 360° della vostra filosofia. Porterei con me anche una piccola videocamera.Sperando in un vostro riscontro porgo distinti saluti.

Questo che vedete è il testo di alcune email che ho spedito una decina di giorni fa ad alcune importanti aziende del Trentino che vorrei visitare tra un paio di settimane.
Se pensate che abbia l'agenda piena di appuntamenti, però, vi sbagliate di grosso perchè, e lo sottolineo amaramente, nessuno dei produttori a cui ho mandato comunicazione mi ha risposto.
Non mi sembra di essere stato invadente o scortese, ho solo chiesto la cortesia, con molti giorni di anticipo, di visitare vigneti e cantine che, data la distanza da Roma, difficilmente avrò occasione di frequentare a breve termine.


In un mondo dove internet sta diventando fondamentale per le relazioni umane, o oltre che di affari, trovo incredibile che questi (grandi) produttori con tanto di sito web all'ultima moda e dipendenti vari non abbiano avuto modo di scaricare la mail aziendale. 

Oppure la leggono e non vogliono rispondermi? Ancora peggio...

Se così stanno le cose, e non penso che queste aziende siano le uniche che si comportano così, in Italia c'è ancora tanto da fare perchè l'appassionato va tutelato e non evitato.

Slawka, Davide e Pamela avete ancora tanto lavoro davanti...

Ultim'ora: un addetto al ricevimento dopo un mese mi ha risposto!!

Fonte: Italiaatavola.net

Posta un commento