Week end a tutto vino: Roma VinoExellence & Merano Winefestival 2011


Questa settimana Roma diventa la capitale del vino. Dal 5 al 7 Febbraio ci saranno tre eventi imperdibili per gli amanti del vino. 


Torna, stavolta al Salone dell Fontane dell'EUR la “wine-couple” formata da Helmuth Köcher e Ian D’Agata, Presidente del Merano WineFestival il primo, wine writer di livello internazionale nonché responsabile di varie Guide il secondo, lancia la seconda edizione del Roma VinoExcellence & MWF, evento dedicato al vino globalmente inteso.
Infatti approderanno al Salone delle Fontane a Roma, non solo 100 aziende vitivinicole italiane selezionate dai due super-esperti, ma anche uno stuolo di straordinari enologi, wine writer, giornalisti e titolari di storiche aziende provenienti da tutto il mondo, che si confronteranno su vitigni e metodi di vinificazione.
Per non parlare delle leggendarie etichette, italiane e straniere, che saranno protagoniste di degustazioni guidate e verticali d’eccezione. 


Un evento di assoluta rilevanza internazionale che persegue l’ambizioso obiettivo di creare cultura nel mondo del vino, permettendo ad appassionati e winelovers di conoscere i più autorevoli esperti mondiali, di partecipare a focus e seminari di grande interesse, nonché di poter degustare vini davvero unici.

I CONVEGNI SCIENTIFICI si apriranno sabato 5 febbraio con L’Osservatorio 2011: Méthode Classique e Méthode Charmat, e proseguiranno con il Secondo Simposio Internazionale del Riesling, con contributi da Germania, Austria, Canada, Francia e Italia.
Domenica 6 febbraio si punteranno i riflettori su un vitigno sempre più apprezzato da pubblico e critica, il Merlot, con The Rome International Focus on Merlot con esperti di calibro mondiale quali Jean-Claude Berrouet di Petrus, Kees Van Leeuwen di Cheval Blanc e altri ancora.
Lunedì 7 febbraio toccherà invece al “genitore” di alcuni fra i vini più famosi del mondo, con la Round Table Conference sul  Cabernet Sauvignon con relatori quali il Marchese Incisa della Rocchetta, Eric Boissenot, Axel Heinz, Gonzague Lurton e Claire Villars.

GLI INCONTRI INTERNAZIONALI e LE GRANDI VERTICALI DI IAN D’AGATA  faranno conoscere al pubblico veri e propri cult wines quail l’Araujo e i Passiti d’Austria, e sapranno emozionare i palati con annate epiche, dai Capezzana degli anni ’30 ai Riesling austriaci degli anni ’70, passando per il Chianti Classico Monsanto del 1964 fino ad approdare a Veuve Cliquot e Bordeaux di annate difficili da dimenticare.

A completare il programma seminari e degustazioni sui grandi vini e i migliori prodotti gastronomici di alcune regioni d'Italia, in particolar modo del Friuli Venezia Giulia, curate dalla redazione del NEW WINE JOURNAL, coordinata da Massimo Claudio Comparini.

Programma completo in allegato.
Tutte le informazioni su http://www.meranowinefestival.com/

Posta un commento