Dopo il Brunello ora tocca al Montepulciano...

MONTEPULCIANO (SIENA), 6 GIU - Dopo il Brunello, anche il Nobile di Montepulciano, altro importante vino toscano, finisce nel mirino della magistratura. S'indaga per accertare se il Nobile sia stato tagliato, a partire dal 2004, con uve provenienti dal centro e dal nord Italia. Nelle scorse settimane la GdF ha sequestrato 120mila hl di vino di 'Cantina Vecchia' e sono indagati per frode in commercio il titolare dell'azienda Enrico Trabalzini e il presidente del Consorzio del Nobile Luca Gattavecchi. (fonte Ansa)
Piccolo commento: Si stanno scoperchiando le pentole, e come consumatore chiedo, anzi, esigo che si faccia pulizia nel mondo del vino perchè mi son rotto, se le cose stanno davvero così, di essere truffato. Se volete realizzare un vino più internazionale e più commerciale, per me va bene, ma allora fate un Igt e lasciate stare la Docg e non prendeteci per i fondelli. Vogliamo chiarezza ed onestà. Per fortuna che ci sono ancora tanti piccolo vignaioli che realizzano perle enologiche non per il grande pubblico. Grazie di esistere.
Posta un commento