Regali di Natale inutili: Wine Apothecary, ad esempio

Quanto mi diverto, soprattutto durante le feste, a trovare i regali inutili per noi appassionati di vino.
No, non sto parlando dei classici decanter o dei piccoli termometri per misurare la temperatura del vino che ormai hanno invaso ogni negozio o sito web di regalistica e gadget. Troppo scontato! 

Di questi tempi, invece, mi sto sbellicando dalla risate andando a scoprire le nuove frontiere della vinificazione casalinga che, sopratutto negli Stati Uniti, sta dando vita ad una serie di strumenti abbastanza singolari. 

Entriamo nel dettaglio?

La prima realtà che ho scoperto in merito si chiama Wine Apothecary (il farmacista del vino) e, come scrive Billy Dim, l'inventore, trattasi letteralmente di "....un nuovo concetto rivoluzionario dove il consumatore può creare e progettare, comodamente a casa sua, una miscela di vino personalizzata. Per la prima volta, l'appassionato può prendere parte al processo di vinificazione confezionando un vino su misura per lui....".

Vabbè, quindi, come funziona sta cosa? In pratica il progetto parte dal presupposto che l'appassionato, per crearsi il suo vino, ha a disposizione quattro tipologie di vino base fornite da Wine Apothecary: un merlot, un cabernet sauvignon, un syrah e una grenache. Il secondo passaggio, fondamentale, è capire se vuoi fare il piccolo chimico a casa oppure on line. Nel primo caso, infatti, ti verrà inviato a domicilio il Kit composto da quattro campioni di vino da 0.375ml, una ampolla da 250ml, una pipetta da 10ml e un manuale di istruzione per usare al meglio il tutto. 

Il kit che arriva a casa
Il vino...creato

Cosa fare con tutto ciò? Ovviamente il sito web ci dice che possiamo fare col kit tutte le cuvée che vogliamo finchè non arriviamo a creare il nostro vino ideale. Una volta raggiunto questo obiettivo si devono inserire su WineApothecary.com le percentuali del nostro vino e progettare la nostra etichetta personalizzata. In poche settimane il team di Wine Apothecary creerà e confezionerà il prodotto che verrà recapitato a casa.

La seconda soluzione, meno suggestiva, prevede la possibilità di fare tutto on line usando un apposito menù a tendina, uno per ogni vitigno, e cliccando sulle relative percentuali. Anche in questo caso c'è la possibilità di creare e personalizzare l'etichetta.







































Il prezzo per tutto questo divertimento? Il kit mandato direttamente a casa costa circa 130$ mentre on line si risparmia un pochino e per tre bottiglie del nostro vino pagheremo circa 90$. 

Ora, per cortesia, mi dite quanto è inutile e costoso sto giochetto??


Posta un commento