Bianco di Bellona, c'è una coda di volpe della Tenuta Cavalier Pepe

Ho sempre amato i buoni vini da tavola, quelli che finisci senza accorgertene, sinceri e defilati compagni di incontri conviviali con i tuoi migliori amici.
In questo ambito vorrei condividere con voi la mia ultima scoperta in tal senso, il Bianco di Bellona della Tenuta Cavalier Pepe, una coda di volpe, vitigno autoctono campano, vinificato in purezza da questa importante azienda irpina i cui vigneti si estendono per circa 35 ettari all'interno dei Comuni di Luogosano, Sant'Angelo all'Esca e Taurasi, area del Taurasi DOCG.



Questo Bianco di Bellona, dedicato alla dea della guerra di origini romane, fa solo acciaio e tale caratteristica gli permette di conservare intatte tutte le proprietà del vitigno che, nella sua fiera rusticità, conserva tratti estremamente interessanti. Al naso, infatti, il vino è molto fresco, vivace, è agrumato, sa di frutta bianca matura e fervida mineralità.
Al sorso è molto semplice ma diretto, la sferzante vena acido/sapida del vino fornisce al Bianco di Bellona una bevibilità davvero piacevole. Chiude persistente su note agrumate, quasi saline.
Come detto in precedenza è un ottimo compagno a tavola, lo abbinerei con una bella frittura di pesce o con piatti di carne bianca. In enoteca costa meno di dieci euro. Bella scoperta!
Posta un commento