Se il Cile batte Bordeaux e Sassicaia....

Udite, udite, o appassionati di vino che spendete migliaia di euro per comprare grandi Bordeaux o per qualche bottiglia di Sassicaia e Tignanello. Quel vino, il vostro vino, non vale una cicca se confrontato al grande Seña, un cileno tutto pepe che a Londra, durante una verticale dal 1995 al 2010, ha battuto i grandi vini del Vecchio Mondo come Lafite, Margaux, Sassicaia e Tignanello.

In pratica un tavolo di "esperti" degustatori ha messo al primo e secondo posto del podio le annate 2008 e 2012 del Seña staccando di molto Sassicaia 2005 e Margaux 2001 che tutti, su carta, davano per favoriti. Ed invece....tiè!

Seña 2008

Ah, la classifica vede all'ultimo posto il Lafite 1995 che ha preso solo 31 punti, in pratica 50 punti in meno rispetto al Seña 2008. Visti i prezzi delle bottiglie, dove il cileno risulta essere meno cara di oltre 1/5 rispetto al Bordeaux, le cose sono due_ o le degustazioni alla cieca sono davvero rappresentative dell'oggettiva bontà del vino a prescindere dalla fama oppure meglio cambiare giurati per evitare bestemmie...

La classifica completa è comunque la seguente:

Seña 2008 – 81


Seña 2010 – 80

Sassicaia 2005 – 75



Margaux 2001 – 75

Seña 2001 – 73



Tignanello 2008 – 57


Seña 2005 – 52


Seña 1997 – 48


Seña 1995 – 43


Lafite 1995 – 31

Posta un commento