Robert Parker svela le tendenze del 2014. Il vino naturale, per esempio, è una truffa.....

Dopo aver subito in questi ultimi giorni gli oroscopi di Branko e Paolo Fox, non potevo non condividere con voi le previsioni di uno dei presunti guru del mondo del vino: Robert Parker. 

Il noto giornalista americano, sul suo profilo twitter, ha tirato fuori per il 2014 15 previsioni legati al mercato del vino, quasi essenzialmente di carattere anglosassone. 

Attenzione al punto 3 quando parla di vino naturale........

1 - Più “resistenza” a comprare vini molto costosi da annate mediocri - vedi l’Europa 2011, 2012 e 2013;

2 - La California beneficerà di due annata gloriose in quantità e qualità, la 2013 e la 2013;

3 - Sarà svelata la frode di quell’indefinibile truffa dei vini chiamati “naturali” o autentici (la maggior parte dei vini seri non hanno additivi);



4 - L’Argentina continuerà ad eccellere per i Malbec e per i suoi “croccanti” vini bianchi da uva Torrontes;

5 - La Spagna, il Sud Italia e la Francia domineranno tra i vini di alta qualità sotto i 20 dollari;

6 - Gli amanti del Pinot Noir impazziranno per i vini 2012 dell’Oregon, e per i 2012 e 2013 della California;

7 - Il vino sarà sempre meno elitario, ed i “populisti” avranno la meglio sugli “insopportabili snob”;

8 - Le frodi del vino raggiungeranno il “sancta sanctorum” di molte case d’aste che saranno accusate di essersi voltate dall’altra parte;

9 - Il sistema di conservazione del vino “Coravin” cambierà profondamente il modo in cui beviamo rare e limitate “gemme” della produzione vinicola;

10 - Il Governo pretenderà definitivamente che tutte le etichette di vino riportino calorie ed ingredienti;

11 - I wine blogger continueranno a lamentarsi del loro fallimento per monetizzare i loro siti e guadagnare rispetto;

12 - le cantine dell’Est e della fascia medio Atlantica conquisteranno il favore dei consumatori grazie alla forza dell’annata 2012, e di persone che cercano nuove esperienze;

13 - Ci sarà il boom delle trattorie e dei bistrot che permettono di portare il proprio vino da casa, in risposta a ricarichi eccessivi degli altri ristorante;

14 - Aspettatevi che più “camioncini” di cucina da strada coreana, messicana, sudamericana e fusion asiatica inizino ad offrire anche vino oltre al cibo;

15 - Attenzione alla vendite di Prosecco e Cava che ruberanno un po’ di profitto e di “glamour” allo Champagne. 

Ora la palla sta a voi: quali saranno le nuove tendenze del mercato italiano?

5 commenti:

Mario Crosta ha detto...

16. Sarà svelata la frode di quell’indefinibile truffa dei vini suggeriti dall'avvocato americano con punteggi proporzionali a quanta carta filigranata verde gli passa sotto il naso.
Questo non lo dice?

Maurizio ha detto...

il giudizio sulle vendemmie 2011-2013 in Europa sottolinea l'equivalenza Europa=Francia

Maurizio ha detto...

Mario Crosta vacci piano con le parole. Anzi ti consiglio di cancellare il tuo commento. Non è prudente pestare certi piedi, credimi.

giuseppebarretta ha detto...

5, 11, 13 forse "ci azzecca"

Paolo Cosentino ha detto...

Ma sarà vero tutto quello che dice ????
www.shopvinitalia.com