Grazie dei grazie ma manca il terzo grazie per formare le Tre Grazie. Intanto grazie a Bibenda 7 per le risate anni '90!

Forse è la prima volta che creo un titolo così lungo che, probabilmente, l'indicizzazione di Google non gradirà. 
Così è la vita, non potevo trovarne uno diverso e, in questo, Bibenda7, la newsletter settimanale della neonata Fis, mi ha dato una mano e uno stimolo, causa risate, a non chiedere la mia cancellazione dalla loro banca dati. Su questo devo dire che sono bravi.....

Sul numero cento, l'ultimo, la mia curiosità mi ha fatto cliccare sull'immagine in cui c'era scritto Thank You. Mah, ho pensato, chissà chi vorranno ringraziare.....


Dopo un secondo ecco apparirmi la schermata. Non ci potevo credere ma l'ho letto tutta perchè pensavo che alla fine ci fosse il cartello Scherzi a Parte.

Abbiamo registrato testimonianze di grande apprezzamento della nostra iniziativa che ha consentito ai Soci della (neonata solo di nome) Fondazione di entrare per due giorni al Vinitaly gratis e senza fare la fila.

Non senza un certo orgoglio ci fa piacere riportarne alcune.

Romina > È stato utilissimo… un trattamento decisamente VIP!

Marina > Red Carpet, grazie a Fondazione Italiana Sommelier mi sono sentita una privilegiata!

Giulio > Direi che è stato più che utile, fondamentale. Grazie!

Stefano > Una carta vincente, direi. Nessuna fila! Ingresso riservato! Grazie!

Michela > Utilissimo. Personalmente ho risparmiato un sacco di tempo - prezioso - evitando tutta la lunghissima fila che c'era. Come sempre, Fondazione Italiana Sommelier ha dato qualcosa in più rispetto a tutti gli altri. Grazie.

Mario > Era molto trafficato per via delle persone no fondazione ferme all'entrata che attendevano non si sa cosa e rumoreggiavano perché non riuscivano a entrare.

Antonietta > È stato utilissimo! Nessun problema all’ingresso: appena mostrata la tessera sono entrata senza fare la fila. Grazie alla Fondazione Italiana Sommelier.

Marianna > Per la prima volta in tanti anni niente fila! Alla grande!

Rosa > Io ho provato prima dalle entrate laterali senza trovare il varco. Farsi dire dove poter accedere è stata un’impresa, ma poi ne è valsa la pena.

Giuseppina > Perfetto!

Paola > Perfetto! Senza file e con un’accoglienza autorevolissima.

Claudia > I Soci della Fondazione non fanno la fila ed entrano dall’ingresso Autorità!

Augusto > Entrare dal varco Autorità è stato un privilegio!

Alessandro > Appena mostrata la tessera, senza dire una parola ci hanno fatto passare.

Roberto > Avete fatto una cosa meravigliosa!

Francesco > Grazie, è stato come avere il Telepass!

Gianni > Sono entrato assieme al Ministro! Ingresso autorità!

Giada > Abbiamo evitato almeno un’ora di fila!

Luca > Il fatto di avere a disposizione un numero di telefono da chiamare in caso di problemi all’ingresso, mi ha dato sicurezza.

Mara > L’ingresso al Vinitaly mi dà sempre un senso di smarrimento, stavolta no. Grazie!

Foto: systemfailureb.altervista.org

Una grassa risata e uno spavento mi ha riportato in mente le logiche di promozione televisiva anni '90 (Wanna Marchi docet) dove, a fronte di una vendita di un prodotto o di un servizio, in trasmissione veniva proposto l'angolo delle testimonianze "reali" (?) dove tristi casalinghe o improbabili pensionati elargivano grandi ringraziamenti al prodotto di turno che in pochi giorni aveva avuto il merito di avergli migliorato la vita.

A me quel tipo di pubblicità testimoniale mi ha sempre fatto storcere il naso causa poca credibilità di quegli interventi che mi sono sempre chiesto se erano davvero così reali e sinceri come volevano farci credere.

In tempo di social media marketing mi chiedo che senso abbia riproporre una pubblicità del genere, vecchia e scarsamente credibile, che sembra far riferimento al vecchio proverbio "è come chiedere all'oste se il vino è buono".

Ahi, ahi, caro FMR!! 

Nel frattempo, aspettando che qualche povero sommelier diventi testimonial televisivo della Nuova Bellezza in salsa ricciana, vi ripropongo un grande spot dei Centri Dimagranti Sobrino. Sia mai che qualcuno tragga spunto....













Posta un commento