Utensili del vino (in)utili. Coravin Wine Access System, per esempio!

Tra i vari accessori in commercio utili alla causa vinosa l'ultima frontiera sembra essere rappresentata dal Coravin Wine Access System, una sorta di marchingegno vampiresco composto da acciaio ed alluminio che risucchia dalla bottiglia il vino senza danneggiarlo.

Prima di vederlo in video, vi spiego brevemente come funziona: prima di tutto dovete agganciare questo attrezzo, che mi ricorda una sorta di Alien metallico, alla bottiglia che intendete "aprire".
Dopo di che, come un vampiro, il sistema farà entrare attraverso il tappo un sottile ago per estrarre il vino. Attenzione, non è necessario rimuovere la capsula o il sughero!!

Il sistema, successivamente, pressurizzerà la bottigla con dell'argon, un gas inerte innocuo in quanto presente nell'aria che respiriamo tutti i giorni. Una volta fatto il vino scorrerà attraverso l'ago direttamente nel bicchiere.

Una volta tolto il Coravin, così dicono, il sughero stesso, con la sua elasticità, risigillerà tutto in modo che il vino non venga mai a contatto con l'ossigeno continuando ad evolvere nella bottiglia in modo naturale.


Se funzionasse davvero i vantaggi potrebbero essere molteplici. Per noi appassionati il primo che  mi viene in  mente è capire a che stato evolutivo sono i vini che abbiamo in cantina. Per il settore business quello di poter offrire vini pregiati al calice senza dover necessariamente aprire la bottiglia e consumare il relativo vino in poco tempo.

Per ora il Coravin è in vendita a circa 300$ solo sul sito. Cliccate qua

Qualche anima pia che si immola?
Posta un commento