A Tokyo gli appartamenti a portata di vino

Il Giappone è un paese affascinante ma per chi volesse acquistare o affittare un appartamento la questione non è affatto romantica visto che questo Paese, per la sua geografia offre poco spazio per costruire ed i prezzi del mercato immobiliare sono davvero alti anche per gli stessi abitanti che spesso, dopo essersi sposati, rimangono a vivere presso le loro famiglie in attesi di tempi migliori. 

Ogni mondo è paese!

Se, nonostante tutto, cercate casa a Tokyo e siete amanti del buon vino probabilmente non può esservi sfuggito il progetto di Takayuki Suzuki, agente immobiliare e direttore del comparto giapponese della Bordeaux Winebank, che a Marzo 2012 a dato via al progetto denominato Shibuya Shinsen Wine Apartment. 

Foto: http://japanpropertycentral.com

Di che si tratta? Semplice, all'interno del quartiere di Shinbuya, cuore pulsante della capitale nipponica, si sta costruendo un residence composto da 18 appartamenti di circa 45 metri quadri adatti a soddisfare ogni esigenza legata al vino e alla sua conservazione.

Foto: http://japanpropertycentral.com

Infatti, questo lussuoso condominio avrà a disposizione un sommelier dalle 11 alle 20 di ogni domenica così come ogni primo, terzo e quindi sabato del mese. In ogni momento il sommelier potrà rispondere via mail alle domande enologiche dei residenti i quali avranno anche a disposizione una cantina centralizzata i cui spazi potranno essere affittati per circa 22.000 yen al mese (circa 170 euro). 

Foto: http://japanpropertycentral.com

I residenti, per 10.000 yen all'ora, possono richiedere il servizio del sommelier in occasioni di cene e degustazioni con la possibilità, ovviamente, di affittare bicchieri, decanter e tutti gli accessori che possano servire in tali occasioni.

Tutti gli appartamenti privati, che possono solo solamente affittati per circa 260.000 yen al mese (3000 euro), disporranno di pavimento in legno di rovere, piccola cantinetta frigo, armadio per i bicchieri e piccola zona degustazione. 
A settembre 2013, probabilmente, saranno pronti.

Foto: http://japanpropertycentral.com

Chissà se in Italia un progetto così prenderebbe piede. Nel frattempo non ci resta che valutare il margine di successo che avrà in Giappone. Da quelle parti, si sa, stanno avanti....

Posta un commento