Rassegna stampa: il vino segreto del governo inglese

Londra. Il governo inglese è carico di debiti al punto da arrivare ad affittare le sale di Westminster. Ma sotto Lancaster House, nel cuore di Londra, c’è un vero e proprio tesoro: è la cantina del governo, amministrata dal Foreign Office e usata per conservare vini pregiatissimi da servire nelle cene con dignitari da tutto il mondo.

L’Independent on Sunday è riuscito a carpire una serie di segreti di questo patrimonio di oltre 36 mila bottiglie, che oltre al vino contengono anche pregiatissimo champagne e cognac: valore totale, 3,2 milioni di sterline (3,8 milioni di euro).

Foto: Decanter.com

Il domenicale ha visto le note di degustazione, quelle che i sommelier ufficiali - che formano il Wine Committee del governo - hanno scritto negli anni per indicare quale vini servire e in quali occasioni.

Ad esempio il Corton del 1961, vino francese quotato intorno alle 500 sterline a bottiglia, viene definito come un “tesoro nazionale”», da riservare quindi ai vertici più importanti. Al contrario la nota del Meursault Charmes, che costa `solo´ 40 sterline, è lapidaria: “da non usare”.

Le etichette francesi fanno la parte del leone anche se il 17% dei vini serviti l’anno scorso erano inglesi. Nonostante sia una cantina molto ben assortita non è esente dall’austerità voluta dal premier David Cameron. Nel 2010 è stato deciso che deve autofinanziarsi vendendo i suoi `pezzi´ pregiati e comprandone di nuovi.

Foto: Decanter.com
L’anno scorso 54 bottiglie hanno portato nelle casse dello Stato ben 63 mila sterline. Di queste ne sono state usate 49 mila per nuovi acquisti, che verranno bevuti nel corso di feste e ricevimenti.

Posta un commento