Tre Bicchieri 2016 Lazio Gambero Rosso

Sono un paio d'anni che il Lazio del vino manda inequivocabili segnali positivi abbandonando finalmente qual livello medio che, per anni, non si è spinto oltre la sufficienza. Aziende piccole e grandi, nomi nuovi e realtà storiche propongono oggi etichette davvero interessanti. E se quello scorso è stato l'anno della viticoltura di Ponza e del grechetto nel Viterbese, quest’anno è il momento di Anzio e del bellone, che finora non riuscivano a esprimersi a un livello in grado di interessare un pubblico non strettamente locale.

Nonostante l'annata difficile il grechetto ha riservato comunque qualche bella sorpresa e la Tuscia si afferma come area di bianchi da dove arriva una delle aziende new entry dei Tre Bicchieri. L'altro nuovo vertice rappresenta un tassello importante al riposizionamento della denominazione Frascati ed è il frutto di un lavoro di 15 anni per realizzare un Frascati di alto livello.
Il bellone, come dicevamo, ha saputo esprimersi raggiungendo i vertici e un bel lavoro arriva che da aziende storiche della regione e anche dalla zona limitrofa di Roma, con la Tenuta di Fiorano. 
Ecco l'elenco dei Tre Bicchieri 
Antium Bellone ’14 - Casale del Giglio 
Baccarossa ’13 - Poggio Le Volpi 
Fiorano Bianco ’13  - Tenuta di Fiorano 
Frascati Sup. Eremo Tuscolano ’13 - Valle Vermiglia 
Grechetto ’14 - Trappolini 
Grechetto Poggio della Costa ’14 - Sergio Mottura 
Montiano ’13 - Falesco
Posta un commento